Fandom

Evangelion Wiki

Interviste e fonti

35pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

In questa pagina sono contenute diverse interviste e fonti da utilizzare eventualmente come risorse o materiale per reperire informazioni. Gran parte di tale materiale è stato pubblicato sulla pagina del ricercatore e wikipediano Gwern. Tale articolo costituisce in gran parte dunque una traduzione del materiale di Gwern; agli utenti interessati risulterebbe comunque utile per una maggior completezza e verificabilità accedere al materiale primario, anche solo per questioni di attendibilità o di comodità.

 1991Modifica

Anno e l'animazione Modifica

Fonte: Kazuhiko Shikamoto, Hideaki Anno; Animage magazine, settembre 1991; trad. da Masashi Suzuki (The Rose n. 33, luglio 1992). Url qui

Animage: Che cosa consigli?

Anno: Show come Yamato o Gundam (1979, TV) che posseggono un'anima, emettono il "grido dell'animo" dello staff fuori dagli schermi come una specie di vibrazione. D'altra parte, mi sento male quando guardo show prodotti pigramente senza tale anima.
Anno: Tra i film, consiglio Gundam III - Incontro nello spazio. La grafica è piuttosto bella. Inoltre, se dovessi consigliare animazione di Tomino, sceglierei Densetsu kyojin Ideon (1980, TV). Sarebbe meglio guardare la seconda parte della versione cinematografica[1] dopo aver visto la serie televisiva. Anche se alcune immagini possono essere qualitativamente scarse, per favore tolleratelo.
Anno: [...] In realtà, mi sentivo triste quando guardavo Nadia, che ho diretto personalmente, subito dopo la averlo visto. Sentivo che Nadia era troppo infantile. (ride).
Top 10 Anime di Anno.

  1. Yamato (1974, TV)
  2. Mobile Suit Gundam (1979, TV)
  3. Mobile Suit Gundam: Il contrattacco di Char (1988, film)
  4. Space Runway Ideon (1980, TV & film)
  5. Gli allegri pirati dell'isola del tesoro (1971, film)
  6. Fight! Pyuta! (1968, TV)
  7. Conan il ragazzo del futuro (1978, TV)
  8. Jenny la tennista (1973, serie tv originale)
  9. Tom & Jerry (1944)
  10. Anna dai capelli rossi (1979, TV)

Berserkelion: Non è la prima volta che Anno cita Tomino. Evangelion segue la linea già tracciata da Gundam, e Amuro Ray è per molti versi simile a Shinji. Si noti come il titolo di Top o nerae! Gunbuster sia un omaggio a Jenny la tennista, in originale Axcce o nerae!.

1993 Modifica

Aoki Uru, Anno ed Evangelion Modifica

«Noi [della Gainax] non abbiamo avuto problemi ad avviare immediatamente un altro progetto. Tutto il personale esterno che avevamo assunto per Aoki Uru era ormai andato, ma Anno e gli altri erano ancora lì. Andarono in un ritiro a Matsumoto a Nagano e prima di saperlo, avevano un piano progettuale già elaborato. Eppure, ci sarebbe voluto più di un anno per far andare il progetto in onda.
Anno aveva camminato sul vuoto[2] dopo la conclusione di Nadia, ma Evangelion sembrava essere la cosa giusta per farlo alzare e correre. E quando si mette una cosa in mente, ce la mette tutta..»

Berserkelion: Spero di poter tradurre, magari, la maggior parte delle pagine relative ad Evangelion presenti in questo libro di Takeda (un membro Gainax)

Cambiamenti ad Evangelion Modifica

Fonte: traduzione in inglese da un fansite giapponese, con una fonte poco chiara; a quanto pare le "due razze ancestrali" sono menzionate anche nell'artbook Sore o Nasu Mono[3]

Riunione preliminare
[Tema]
Prima della nascita della razza umana, sono esistite due civiltà preistoriche con tecnologia avanzata. La prima civiltà (la Prima Razza Ancestrale) ha creato gli Eva, ma proprio per questo sono stati distrutti. La civiltà successiva (la Seconda Razza Ancestrale) ha creato le Lance di Longino, riuscendo quindi a tenere sotto controllo gli Eva; in seguito, come contromisura a chiunque facesse rivivere l'Eva, hanno piantato Angeli per tutto il globo.
[Analisi]
In questa fase gli Eva non sono considerati "creati dall'Uomo", ma esseri risorti dalle Razze Ancestrali. Quindi, gli Angeli esistono in gran parte per distruggere gli Eva e rimuovere le traccie della loro presenza nel caso di una loro rinascita. Tuttavia, va da sé che temi molto simili si trovano in alcune opere del regista Anno come Nausicaa nella valle del vento e Nadia. Antiche civiltà che vantavano una grande tecnologia sono un tema tipico negli anime di fantascienza.

Proposal Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Neon Genesis Evangelion Proposal.
  • "Lo Shinseiki Evangerion (Kari) Kikakusho è una proposta di programmazione creata durante la produzione di Shinseiki Evangelion della Gainax. Il Kikakusho è stato prodotto nel 1993, cioè due anni prima che Shin seiki Evangelion venisse trasmesso." (企画書とは!? (Kikakusho wa.., lett. "Proposta..?!"), in Evangelion Chronicle, vol 1, p. 26, trascritto qui)

Berserkelion: Il mio giapponese non è abbastanza buono per poter tradurre l'intera pagina da Evangelion Chronicle, ma sembra contenere alcune dichiarazioni interessanti. Insiste molto - sperando che Google translate abbia aiutato - sul paragonare questa 'versione' di Eva agli altri anime robotici degli anni 70 e 80. Pare che dica che l'intento originale fosse quello di riprodurre il fascino di questi anime in vecchio stile, cosa che lo stesso Anno conferma. Inoltre, riguardo al fatto che i piloti siano semplici studenti, dice: "Si tratta di una tecnica comune negli anime mecha, ma in Shinseiki Evangelion [...] lo si utilizza per veincolare il messaggio [della serie?]." (巨大ロボッ卜アニメーションではよくある手法だが、『新世紀エヴァンゲリオン』では単なるアニメーションのセオリーではなく、メッセージを伝えるための手法としてそれを用いている。). La mia traduzione è incertissima, come al solito, però è una affermazione di un certo interesse.

1994 Modifica

Il design degli Evangelion Modifica

Fonte: The design concept is "Enormous Power Restained" in Neon Genesis Evangelion, Viz Media, volume 1. Reperibile qui e qui

Immagino che da ora in poi sentirò questa domanda innumerevoli volte: "Ma perché gli Evangelion hanno quell'aspetto?". Il regista [Anno] mi incaricò di creare "l'immagine di un demone"[4]. Un gigante appena sotto il controllo del genere umano. Ho come la sensazione di aver già visto prima questa correlazione.. [I get the feeling I've seen that correlation before] L'immagine che ebbi per il design concept fu la favola "I viaggi di Gulliver". Enorme potenza trattenuta[5].
[...]
Tuttavia, dopo la consegna dei disegni, questo causò grande scalpore - anche tra lo staff [di Evangelion], correvano pareri positivi e negativi[6]. E da qui in avanti, immagino che farà scalpore anche tra i lettori di manga e spettatori di anime. E probabilmente ogni volta che mi verrà chiesta la domanda "perché gli Evangelion hanno quell'aspetto?", nel manga, nell'anime... spero che guarderete lo svolgersi degli eventi.

Berserkelion: Non sono stato in grado di tradurre la parte 'centrale' dell'intervista. Uff.

1995 Modifica

Script di Evangelion Modifica

  • Per una traduzione letterale dall'inglese degli script della serie, si veda qui il Literal Trabnslation Project.
  • Per gli script in giapponese della serie:
  1. Episodio 1
  2. Episodio 2
  3. Episodio 3
  4. Episodio 4
  5. Episodio 5
  6. Episodio 6
  7. Episodio 7
  8. Episodio 8
  9. Episodio 9
  10. Episodio 10
  11. Episodio 11
  12. Episodio 12
  13. Episodio 13
  14. Episodio 14
  15. Episodio 15
  16. Episodio 16
  17. Episodio 17
  18. Episodio 18
  19. Episodio 19
  20. Episodio 20
  21. Episodio 21
  22. Episodio 22
  23. Episodio 23
  24. Episodio 24
  25. Episodio 25
  26. Episodio 26

Berserkelion: Ho cercato tempo fa di scrivere anche lo script italiano con quello giapponese, ma mi son fermato solo ai primi minuti del primo episodio. Vd. Episodio_1/Script.

Gli Eva e l'amore materno Modifica

Fonte: Yoshiyuki Sadamoto, Non Genesis Evangelion, vol. 1, Commentary.

Sul pavimento del mesencefalo c'è l'area tegmentale ventrale, che i neurobiologi chiamano regione A10. Con cellule imbevute di dopamina, qui vengono processate vari tipi di emozioni; come, ad esempio, i pensieri di due amanti - o di un genitore e un bambino. Ed è la sincronizzazione dei fili e dei fasci dell'A10 che lega insieme pilota ed Eva, per diventare una sola entità, per combattere. In altre parole, il potere dell'amore guida quest'arma di distruzione di massa. Beh, che storia semplice, banale, emotiva, e meravigliosa.

Berserkelion: Questa interessantissima dichiarazione di Sadamoto penso spieghi bene il motivo per via del quale Shinji pilota l?Eva.

Che cosa stiamo cercando di fare qui? Modifica

Fonte: Hideaki Anno, Neon Genesis Evangelion, vol. 1, Viz Media, 1998, ISBN 1-56931-294-X. Attualmente sembra corrispondere a questo risultato di Google Books, ed è trascritto qui. Il testo pare corrispondere
Data:17 luglio 1995

Anno: 2015. Un mondo dove, quindici anni prima, oltre metà della popolazione umana è perita. Un mondo che è stato miracolosamente rianimato: la sua economia, la produzione, la circolazione, e il consumo di beni materiali, in modo che anche gli scaffali fossero pieni. Un mondo in cui le persone sono abituati alla resurrezione - ancora sentono che la fine del mondo è destinata a venire. Un mondo in cui il numero di bambini, i futuri leader del mondo, è ridotto. Un mondo in cui il Giappone ha visto la Tokyo originale distrutta, scartata e dimenticata, e in cui è stata costruita una nuova capitale nella Prefettura di Nagano. Hanno costruito una nuova capitale, Tokyo-2, lasciata per essere un decoro - poi hanno costruito un'altra capitale, Tokyo-3, e hanno cercato di renderla sicura dagli attacchi. Un mondo in cui un nemico completamente sconosciuto chiamato "Angelo" arriva a devastare le città.
Questa è più o meno la visione del mondo in Neon Genesis Evangelion. Questa è una visione del mondo intrisa di una visione di pessimismo. Una visione del mondo in cui la storia inizia solo dopo che ogni traccia di ottimismo è stata rimossa.
E in quel mondo, un ragazzo di quattordici anni si sottrae al contatto umano. E prova a vivere in un mondo chiuso in cui il suo comportamento lo rovina, ed ha abbandonato il tentativo di comprendersi. Un giovane uomo codardo che sente che suo padre lo ha abbandonato, e si è convinto di essere una persona completamente inutile, tanto che non può nemmeno commettere suicidio.
E c'è una donna ventinovenne che vive la vita con tanta leggerezza da permettere a malapena la possibilità di un contatto umano. Lei protegge sé stessa dall'avere relazioni a livello superficiale, e fugge.
Entrambi sono estremamente spaventati [dal pensiero] di essere feriti. Sono entrambi inadatti - mancando di un atteggiamento positivo - per quello che la gente chiama gli eroi di un'avventura. Ma in ogni caso, sono gli eroi di questa storia.
Si dice, "Vivere significa cambiare"[7] Ho iniziato la produzione con l'augurio che, una volta completata, il mondo, e gli eroi sarebbero cambiati[8] Questo era il mio "vero" desiderio. Ho cercato di includere tutto di me stesso in Neon Genesis Evangelion - io, un uomo distrutto, che non ha potuto fare nulla per quattro anni. Un uomo che è fuggito per quattro anni, uno che semplicemente non era morto. Poi un pensiero, "Non devi fuggire"[9], mi venne in mente, e ho riavviato questa produzione. Si tratta di una produzione nella quale il mio unico pensiero era di bruciare i miei sentimenti in pellicola. So che il mio comportamento è stato sconsiderato, fastidioso, e arrogante. Ma ci ho provato. Non so quale sarà il risultato. Questo perché dentro di me, la storia non è ancora finita. Non so cosa accadrà a Shinji, Misato e Rei. Non so dove la vita li porterà. Perché non so dove la vita sta portando lo staff d produzione. Sento che sto diventando irresponsabile. Ma... Ma è naturale doverci sincronizzare con il mondo all'interno della produzione. Ho assunto un rischio: "è solo un'imitazione". E per ora posso solo scrivere questa spiegazione. Ma forse il nostro "originale" si trova da qualche parte all'intero.[10]
17 luglio, 1995
Nello studio, un nuvoloso giorno di pioggia.
PS.
A proposito, il nome di Shinji proviene da un mio amico. Il nome di Misato viene da un eroina di un manga. Il nome di Ritsuko da una mia amica delle medie. Ho preso in prestito da ogni dove. Anche i nomi che non hanno attinenza con qualsiasi cosa in realtà vengono dalle innumerevoli regole che governano queste cose. Potrebbe essere divertente se qualcuno nel tempo libero le ricercasse.

Skill Up Modifica

Fonte: Da Skill Up in Newtype Magazine, 4 aprile [1995], p. 4. reperibile qui

[Anno:] «Non è ancora completato, ma negli episodi uno e due i miei "sentimenti" recenti dovrebbero riflettersi fedelmente. Quando l'ho capito ho pensato 'Ah, ben fatto'».
[Anno:] «Penso che questo diventerà un film cult più di 'Nadia', perché probabilmente non ci sarà un'altra opera con questi 'sentimenti'».
...Abbiamo visitato la Gainax verso la fine di gennaio. Da allora, [i membri della Gainax] erano occupati nel rifinire i primi episodi della nuova serie tv "New Century Evangelion". Per cominciare la nostra raccolta di informazioni, Anno ha detto: «Come potrei pensare di fare un anime mecha in vecchio stile?».
[...] Pensando a ciò, ci siamo chiesti perché [Anno] avrebbe dovuto dirigere e partecipare ad un progetto di un anime mecha.
[Anno:] «Una delle ragioni è che abbiamo pensato che sarebbe stata una buona cosa mandare in onda un anime mecha che non è sponsorizzato da una società di giocattoli.»
Egli [Anno] ha detto che, siccome uno sponsor potrebbe interrompere [modificare?] il modo in cui il mecha è stato progettato, quest'opera non ne avrebbe avuto uno. Ha anche detto: «Gli anime mecha sono stati bloccati in uno schema, e noi abbiamo voluto uscirne fuori». Stanno cercando di fare un prodotto con un atteggiamento completamente diverso da quello degli anime mecha compiuti collaborando con aziende di giocattoli ordinarie.
[Anno] ha anche detto che in origine questo protetto non iniziò con un sentimento molto esaltato, ma quando [i membri della Gainax] hanno cominciato il vero progetto, ha cominciato a trasformarsi in un anime mecha abbastanza "duro e pesante".
Inoltre, quando [Anno] è stato coinvolto in questo progetto ha avuto un pensiero come il seguente. «Per esempio, mi chiedo se una persona di età superiore ai vent'anni che ama gli anime mecha sia realmente felice. Poteva trovare maggiore felicità altrove. Purtroppo, ho i miei dubbi sulla la sua felicità.»
[...] Il protagonista, Shinji Ikari, non è ritratto come un "otaku", ma dal mio punto di vista [...] potrebbe essere considerato un ragazzino dipendente.
[Anno:] «Mentre stavo creando quest'opera ho voluto provare a prendere in considerazione cosa fosse nel mondo la 'felicità' di questa persona.»

Berserkelion: Una parte la traduce Numbers-kun su Evageeks, che cita anche il transcript giapponese. Il testo pare coincidere quasi del tutto. Inoltre, AnimeFantastique magazine, vol. 1 n. 2, 1999 (qui e qui), citato da Gwern, propone la stessa citazione: «How could I think of doing another old-fashioned robot anime? Our reason was that we though it would be good to put on TV a robot anime that was not sponsored by a toy company. Robot anime has been stuck in a pattern, and we wanted to break out of it. For example, I wonder if a person over the age of twenty who likes robots is really happy?». Peer una foto della copertina, si può vedere qui: [1]. A quanto ho capito da Amazon, l'editore dovrebbe essere CineFantastique.

La bambola di Asuka Modifica

Fonte: LD Liner Notes vol. 4. Reperibile qui?

....Anno: «Hey, che tipo di animale impagliato ti piace?»
....Miyamura [doppiatrice originale di Asuka]: «La scimmia (il simbolo dell'animo)»
....Anno: «Perché questo è quello che tu stai per calpestare».
....Miyamura: «Huh?!»

[Nota di Bochan_bird: La scimmia giocattolo di Asuka è un personaggio disegnato da Miyamura prima di Evangelion, ed è il suo marchio di fabbrica che appare in molti dei suoi lavori e a volte nei suoi autografi]

Doppiatrici Modifica

Fonte: Dal radio show "Tokyo Boogie Nights", 25 marzo 1995. Tradotto qui

Una domanda da un ascoltatore (per Kotono [Mitsuishi] [doppiatrice di Misato]): «C'è un nuovo show televisivo che doppierai questa primavera? C'è uno show inedito in cui sarai con Megumi?»
Megumi [Hayashibara] [doppiatrice di Rei] dice: "Beh, non questa primavera, ma questo autunno. [Si chiama?] Evangelion. Inizieremo la registrazione delle voci al più presto."
Kotono dice: "[In Evangelion] c'è un robot, e un ragazzo lo pilota. Non ne so ancora molto."
Megumi dice: "Sono sorpresa di dover [doppiare] una ragazza che non parla molto."
Kotono dice: "Sì, [in questo show] ci sono tre persone che pilotano [dei] robot."
Megumi dice: "La ragazza carina [Asuka], il ragazzo (Megumi Ogata) [Shinji], e la ragazza silenziosa (io). Dovrò sfidare qualcosa di nuovo."
Kotono dice: "Per me questa è la prima volta in cui faccio un ruolo di qualcuno più anziano di me." [ndt. Misato ha 29 anni, mentre la Mitsuishi ne aveva 27/28 all'epoca]

Il manga di Sadamoto Modifica

Fonte: Evangelion: The Manga in Manga Mania, data sconosciuta.

A differenza di molti tie-in, il manga di Evangelion non è una delusione; tanto più sorprendente, visto che era il primo manga per il suo sceneggiatore/artista. Yoshiyuki Sadamoto si era ritagliato una carriera di tutto rispetto come character designer, ma non aveva mai lavorato prima d'allora su un progetto simile. Nel 1995, Sadamoto ha dichiarato a Newtype Magazine cosa lo ha portato ad offrirsi volontario per il lavoro di mangaka:

« Quattro anni dopo Nadia, cominciai a pensare che sarebbe stato divertente scrivere e pianificare un manga. A quel tempo non avevo nessuna esperienza in questo campo, ma era qualcosa che volevo provare. Tutti volevano vedere la mia opera precedente o i dati di vendita, ma non avevo nulla che dimostrasse che fossi un fumettista in buona fede[11]»

L'avvicinarsi dell'uscita della nuova serie della Gainax ha dato a Sadamoto la possibilità di dimostrare il suo valore. Respingendo i dubbi dei suoi colleghi della Gainax, Sadamoto prese gli script e gli storyboard degli episodi televisivi, e cominciò a produrre 24 pagine al mese per la rivista Shonen Ace.

« Quando iniziai il manga, avevamo programmato solo cinque o sei episodi, quindi non avevo alcuna idea di dove stessimo andando. Non avevano nemmeno deciso di che colore sarebbe stato l'Evangelion, o come progettare la cabina di pilotaggio! Inoltre, anche se conoscevo molto bene certi personaggi grazie ai miei incarichi di designer, dovetti immergermi nel resto dell'universo di Evangelion, nella cui creazione non sono stato così strettamente coinvolto. »

Per questo motivo, i primi numeri del manga si attengono estremamente da vicino alla trama televisiva. Ma Sadamoto utilizzò già [allora] il manga per giocare sui propri interessi [...] Nella versione manga, la prima inquadratura dell'attacco sottomarino dell'Angelo [Sachiel] mostra alla deriva la carcassa sommersa della sede della Gainax. Il personaggio del dottor Ikari è leggermente più simpatico: la versione di Sadamoto consente lui un sorriso di sollievo quando Shinji accetta di pilotare l'Evangelion. Inserisce anche i primi episodi in ordine cronologico, evitando l'approccio flashback dell'anime che consente di risparmiare la prima battaglia di Shinji sino la fine della seconda puntata.

« Naturalmente ho voluto aggiungere [al manga] quanto potevo", dice Sadamoto, "e ho provato a rendere la versione manga leggermente differente. La serie televisiva è molto dominata da Hideaki Anno e lo staff, ma il manga è un prodotto del 'marchio Sadamoto', poiché sono stato in grado di dedicarmi ad esso. »

Sadamoto ha dichiarato che il team dell'anime avrebbe in ogni caso avuto più successo grazie al movimento, [e] le scene di battaglia a colori, dunque si è concentrato maggiormente sui pensieri e i sentimenti dei personaggi. Di conseguenza, nel manga c'è di più riguardo il danno psicologico subito dai piloti, e le scene extra di Shinji ricoverato in ospedale. In particolare, c'è un ciclo di sequenze dei sogni in cui Shinji incontra sua madre, solo per vederla trasformare in uno spaventoso Evangelion.

Berserkelion: A quanto ho capito dalla The Anime Encyclopedia, Helen McCarthy "was the founding editor of Anime UK magazine, [and] editor of Manga Mania magazine". Una conferma si trova sul suo blog ("But the first three magazines I was involved with were Anime UK/Anime FX, Manga Mania/Manga Max and Super Play"). Qui su Dreamland Japan, p. 322, ho trovato scritto che Manga Mania è di Manga Entertainment.. uhmmm. Quindi, McCarthy è editor di Manga Mania? La Wikipedia inglese dice: "Many contributors [di Anime UK, o Anime FX] subsequently moved on to the UK's only other contemporary anime magazine, Manga Mania", quindi è possibile. Gwern lo posiziona, come me, nel 1995, perché parla dopotutto dei primi stage del manga (facendo riferimento a interviste di Sadamoto del '95), ma non è possibile per me dire la data dell'articolo. L'e-mail risale al 9 aprile 1998, quindi tra il 95 (o 96) e 98.

Discussione Anno x Sadamoto Modifica

Fonte: Newtype Magazine, gennaio 1995, Discussione 'Anno x Sadamoto' (NEWTYPE 95年1月号 クリエイター対談「庵野秀明×貞本義行」対談). Tradotta (in piccolissima parte) da 1731298478 su Evageeks. Trascript in giapponese qui.

--- Quale è stato il motivo per cui volevi fare un lavoro originale, nonostante queste circostanze?
[Anno]: Naturalmente, per me stesso (ride). C'è sempre un motivo molto personale per creare [qualcosa]. Probabilmente non c'è bisogno di dire altro qui.
--- Anche così, insistendo su qualcosa di originale-?
[Anno]: Probabilmente è così [che?] la mia esistenza rimarrà all'interno del film [?].

Berserkelion: Interessante che Anno, parlando di "disperazione", nell'intervista parli di 死に至る病, Malattia mortale. Chi ha visto l'episodio 16, capirà. Non ho compreso bene il senso di "庵野 それは自分という存在がフィルムに残るからでしょうね". In inglese è tradotto con " It's probably so my self-existence will remain within the film".

1996 Modifica

La versione manga Modifica

Fonte: Neon Genesis Evangelion Photo File "Eve": Venus at the 2015 A.D., p. 64, 14 febbraio 1996. ISBN 957-643-501-3. Traduzione di Bochan-bird.

[Intervistatore:] Ed è possibile che il destino dei personaggi nel manga (scritto da Sadamoto) sarà diverso rispetto all'anime?
[Sadamoto:] Beh, è possibile. Potrebbero morire tutti, per esempio. Qualcosa come, "Sta diventando dura tenere il passo.. Va bene, il prossimo mese ci sarà l'episodio finale" - Kaboom! (ride). Succede il Third Impact ed è finita! (ride)
[Intervistatore:] (ride) Beh, mi auguro che lei non lasci che accada..

Berserkelion: L'intervistatore uno di noi. Un povero illuso. L'artbook a cui fa riferimento, Eve, è incentrato sulle donne di Evangelion - titolo quantomai appropriato, trattandosi "Eve" della prima donna biblica - ed è possibile scaricarlo qui, assieme a molti altri. Se mi sarà possibile, potrei tradurne delle parti in futuro.

Pensieri di Anno Modifica

Fonte: Virtual Panel! Meet Hideaki Anno in Animerica, vol. 4, nº 9, Viz Media, 1996, p. 27. Script qui

Sull'aspetto unico delle Unità Evangelion..
Anno: C'è un mostro in Giappone chiamato oni, ha due corna che sporgono dalla testa e l'immagine generale degli EVA è basata su di esso. Volevo anche dare l'impressione che al di sotto di quest'immagine di un "mostro robotico" si celasse non tanto un mecha, quanto un gigante umano. Non è proprio un robot, ma un essere umano gigante, dunque è diverso da altri robot mecha come quelli in Gundam.
Sul futuro alternativo di Gunbaster - è dominato dalla Russia?
Anno: C'è un Impero Giapponese. Nel 2000, gli Stati Uniti e il Giapponese si sono scontrati in una guerra, e il Giapponese ha occupato le Hawaii. Spiacente.
Sulla decisione di fare l'episodio finale di Gunbaster in bianco e nero..
Anno: Quando si ha il colore, si dispone di una dimensione di informazioni "extra". [...] Inoltre, nessuno lo aveva mai fatto prima.
Sulla data 2015 che compare sia in Gunbuster che in Evangelion..
Anno: La data è attinta da un vecchio show che mi piaceva da bambino, ed è anche l'anno in cui è ambientato Astro Boy.
Sui suoi prodotti d'animazione americana preferiti..
Anno: [Quelli di] Tex Avery, e Tom e Jerry. Non mi piace Disney.
Sui creatori di anime che l'hanno ispiriato..
Anno: Al di fuori del mio sfatt, Yoshiyuki Tomino. Mobile Suit Gundam e Space Runaway Ideon di Tomino sono i miei anime preferiti, oltre Yamato. Anche Hayao Miyazaki, con cui ho lavorato su Nausicaa, animando la scena in cui il Dio Guerriero spara, è stato un mentore per me.
Sui computer games..
Anno: Personalmente non ho alcun interesse nei loro confronti; però, mi interessa la computer grafica per l'animazione.
Su come il protagonista di Evangelion riflette Anno stesso..
Anno: Shinji riflette il mio carattere, sia la parte cosciente che incosciente. Nel processo di creazione di Evangelion, ho scoperto che tipo di persona sono. Ho riconosciuto che sono uno sciocco.
Sulle sue credenze religiose..
Anno: Non apparengo a nessun tipo di religione organizzata, quindi credo che possa essere considerato agnostico. Lo spiritualismo giapponese sostiene che vi è un kami (spirito) in ogni cosa, e questo si avvicina di più alle mie credenze.
Sul fatto se sia vegetariano come Nadia e Rei..
Anno: Mi piace il tofu. Semplicemente non voglio mangiare carne o pesce. Non è per motivi religiosi.
Sul'esprimere se stesso attraverso l'animazione..
Anno: L'animazione ha senso per le persone nel processo in cui la vedono. Quindi, quando le persone rimangono confuse dai miei temi, o non riescono a leggere il messaggio di fondo, la connesione non passa davvero[12], perché non soddisfa quella persona. Dunque ci sarebbe meno senso per quell'individuo. Ci dovrebbe essere una relazione tra la persona che guarda e cosa il personaggio dice nell'animazione stessa.
Su cosa pensa di Patlabor 2 e Ghost in the Shell..
Anno: Non ho ancora visto Ghost [in the Shell], ma credo che Platabor sia veramente buono. Ho apprezzato meglio le scene nel secondo film.
Sul successo di Evangelion..
Anno: Per quanto riguarda il merchandising, è solo una questione economica. Ed è strano che Evangelion sia diventato un successo. Tutti quanti [i personaggi] sono malati!
Sul suo prossimo progetto..
Anno: Un altro show televisivo, probabilmente una sorta di avventura spaziale.
Su Le Ali di Honneamise..
Anno: Il regita di Honneamise, Hiroyuki Yamaga, è per questioni di carattere abbastanza serio, certamente - quindi non crede davvero di dover scendere a compromessi con il pubblico. Dunque non era un film radicale [?], dal punto di vista di Yamaga. Ed è previsto una specie di sequel [Aoiki Uru], ma per ora è fermo. Yamaga vuole renderlo 'l'anime finale di questo secolo'. Vuole farlo accadere.
Sul futuro dell'industria anime..
Anno: I creatori dovrebbero cambiare il loro stato d'animo per far avanzare il campo[13]. E non sembra troppo d'aiuto nel Giappone di oggi. In questo momento è in una condizione critica. Non credo che ci sia un futuro luminoso. Ecco perché le persone che li producono[?] non stanno facendo un buon lavoro. Ma ci sono anche problemi nelle persone che li guardano. Le persone che li fanno, e le persone che li guardano, voglio sempre le stesse cose. Hanno fatto solo cose simili [tra loro] negli ultimi dieci anni, senza alcun senso di urgenza. Per farlo andare avanti ancora una volta, bisogna costringere le persone ad andare fuori, ad uscire di nuovo.
Sui recenti tentativi di adattare anime dai romanzi..
Anno: Ci sono molti romanzi scritti oggi che sono prodotti con l'intenzione poi di animarli - quindi non è un grosso passo. Penso che Legend of Galactic Heroes sia un buon romanzo, ma poi, era quel tipo di romanzo.
Sui suoi sentimenti circa l'attuale tendenza verso la storia giapponese nei manga e negli anime..
Anno: Non ne provo alcun interesse; sono alla ricerca di un tema.
Sui suoi hobby e interessi..
Anno: Il mio hobby sono le immersioni subacquee, e oltre alla fantascienza, mi piace leggere romanzi scriti da domne. Dal momento che sono un uomo, non conosco davvero le emozioni delle donne. E siccome voglio capire i loro sentimenti, e creare personaggi femminili maggiormente realistici, questo è qualcosa che devo perseguire.
Ad un appassionato americano che si vantava di aver speso tutti i suoi soldi per i libri di testo scolastici in prodotti anime..
Anno: Sei un pazzo. Studia di più. Se potessi tornare indietro nel tempo e dire qualcosa al me stesso di quando andavo all'università, vorrei dirgli di studiare di più.
Su dove vorrebbe viaggiare..
Anno: Vorrei vedere l'universo, lo spazio - è uno dei luoghi in cui vorrei andare prima di morire. Quando ero un bambino.. credevo fosse possibile andare nello spazio una volta diventato grande. E per ora non è possibile. Ma mi piacerebbe andare sulla luna, o guidare una navicella spaziale.
Sull'entrare nell'industria anime..
Anno: Se si vuole entrare [nell'industria anime], il mio miglior consiglio come creatore è di avere altri interessi oltre l'animazione. Guardate all'esterno, prima di tutto. La maggior parte dei produttori di anime sono fondamentalmente autistici. Devono provare ed entrare in contatto, e comunciare sul serio con gli altri. Direi che la cosa migliore che gli anime abbiano mai raggiunto sia il fatto che noi stiamo tenendo un dialogo proprio qui ed ora.

[IDidascalie?] Sul suo personaggio preferito di Evangelion..
Anno: Asuka, perché è carina.
Quando gli hanno detto che il pubblico americano prefersice Misato..
Anno: Sono sorpreso. In Giappone, la preferita in modo schiacciante è Rei. Loro non possono gestire donne forti come Misato ed Asuka.
Sugli ultimi episodi di Evanngelion, che hanno sconvolto molti fan..
Anno: Non ho nessun problema con essi. Se c'è un problema, è soltanto vostro. Too bad.

Berserkelion: I commenti sui creatori di anime etc mi fanno pensare molto alla critica agli otaku. Sul "sei un pazzo" al fan di anime, si noti quanto scrive Carl Horn, che conferma l'accaduto (vedi E-mono, Neon Genesis Evangelion), all'Anime Expo del 96. Inoltre, Horn riferisce che Anno, nell'ultimo commento, ha probabilmente detto "too bad" in inglese. Dove ho messo i punti interrogativi, ero incerto sulla traduzione.

Pensieri di Anno, 2' Modifica

Fonte: Amos Wong, Interview with Hideaki Anno, director of Neon Genesis Evangelion, Aerial Magazine, gennaio 1998. Archiviato qui.

June Magazine Modifica

Berserkelion: Il magazine June (ジュネ), pubblicato da Magazine Magazine, ha dedicato diverse pagine ad Eva. Secondo questo sito, che elenca molte fonti e interviste, ci sono tre numeri dedicati a NGE:

  1. 『小説JUNE』 1996年6月号 小特集 「新世紀エヴァンゲリオン」 (June Magazine, giugno 1996, Speciale "Neon Genesis Evangelion")
  2. 『小説JUNE』 1996年8月号 庵野監督インタビュー (June Magazine, agosto 1996, Intervista al regista Anno)
  3. 『別冊JUNE』 1996年9月号 第弐拾四話の脚本の初稿と弐稿を掲載 (June [Volume separato], settembre 1996, Pubblicazione di una prima bozza della sceneggiatura delle'episodio 24)

Anche questo sito pare confermare riguardo la sceneggiatura dell'episodio 24, nel numero di settembre. L'autore è Akio Satsukawa (薩川昭夫) - come emerge qui. In effetti, anche lo scritp finale è di Satsukawa e Anno (vd. Platinum Booklet, vol. 7). Il libro Zankoku na tenshi no you ni, di cui si parlerà in seguito, ristampa a quanto sembra materiale dai numeri di giugno e settembre.
A quanto ho capito dai link precedenti, nella sceneggiatura originale Kaworu dice: «È come Bruges nell'opera, 'Die tote Stadt'. Bella e desolata [...] È la storia di un uomo che si rinchiude in una casa nella Città Morta, non volendo dimenticare la sua giovane moglie defunta. L'uomo chiama una delle sue stanze, 'Il Tempio di ciò che è stato', che riempie con cura con effetti personali della sua defunta moglie per conservarne la memoria. Ma, appare una ballerina identica a sua moglie e getta il suo cuore in confusione. Apprende che la vita e la morte sono cose diverse, e infine decide di lasciare la Città Morta.» (ho tradotto usando la terminologia utilizzata nel libretto dell'opera)
Bruges la morta è un romanzo di Rodenbach, da cui Korngold prese ispirazione per la sua opera Die tote Stadt, La città morta. Considerando la musica classica e il suo rolo in Evangelion (come l'Inno alla Gioia presente in questo episodio), è interessantissimo.

In questa mail Oliver Hague dice: «In un vecchio numero di June, è presente anche un progetto preliminare dello scenario per questo episodio, con Kaworu che parla a Shinji di Bruges la Morte, e poi a Gendo, alla fine della puntata [sic?], sul fatto che il quartier generale della Nerv è un qualche tipo di "cattedrale" che ha costruito per sua moglie». Kaworu in effetti dice a Gendo: «Questo è il suo 'Tempio di ciò che è stato', vero?».

Notare: tra le hot stuff è da segnalare che il copione dell'episodio 24 prevedeva un bacio tra Kaworu e Shinji (!).

Bozza dell'episodio 24 Modifica

Berserkelion: Avocado-slice di tumblr.com, pubblicando le traduzioni complete della bozza, dice: «Ci sono alcune scene menzionate nel libro di June [Zankoku na tenshi no you ni] [nelle interviste ad Anno] che non appaiono in queste bozze, oppure che hanno una variante probabilmente fatta da Anno quando lui stesso lavorava sull'episodio 24. Per esempio»:

  1. Una scena nella sala musicale della scuola.
  2. Una scena con loro che si fanno il bagno al lago, ma di notte. [Menzionata nelle interviste ad Anno]

Nelle fasi iniziali, Kaworu portava un gatto con lui ed è stato inserito per apparire a metà serie [vd. interviste ad Anno di June su tumblr]. Pare, dal link citato, che nella prima parte si menzioni lo Shinju. «Nel linguaggio comune, il vocabolo è usato per indicare qualsiasi tipo di suicidio che avviene simultaneamente fra persone legate da vincoli affettivi, di solito amanti, o coniugi, o genitori e figli, o anche intere famiglie. Nel teatro e nella tradizione letteraria giapponese, i doppi suicidi avvengono fra due amanti, laddove la ninjo ("sentimento personale" o amore per l'altro) è in contraddizione con la giri (le "convenzioni sociali" o gli obblighi familiari). I doppi suicidi sono abbastanza comuni nella storia del Giappone e costituiscono un tema importante del repertorio del teatro di marionette (Bunraku)». Ha qualche relazione con il doppio suicidio di Kyoko e la bambola di Asuka...?!

La seconda [parte della bozza] è più vicina alla versione finale dell'episodio 24. Alcuni eventi della seconda bozza sono leggermente simili alla versione manga degli episodi di Kaworu. Abbiate il coraggio di dire che il manga sarebbe diventato come questa bozza se Kaworu non fosse stato riscritto per essere socialmente ritardato e se Shinji non fosse stato così impertinente [nel manga].

  1. Shinji trova Kaworu suonare il piano sulle rovine di quella che fu la palestra della scuola [Similitudine, voluta, con Evangelion 3.0?].
  2. C'è una scena in cui Shinji sviene e Kaworu si prende cura di lui per un po'.
  3. [Kaworu e Shinji] si baciato pure ma nella stanza di Shinji[...].

Questa bozza inoltre implica cose orribili tra Ritsuko, Rei e Gendo.. [?]
Qui per una discussione sulle bozze in questione

Bozza dell'episodio 24, prima parte Modifica

Fonte: June Magazine, settembre 1996 (『別冊JUNE』1996年9月号). Originale giapponese qui. Traduzione inglese disponibile su Evageeks e a questo indirizzo. Su liliquarium un "riassunto" dello script.

Bozza dell'episodio 24, seconda parte Modifica

Fonte: Ibidem. Originale giapponese qui . Traduzione inglese disponibile su Evageeks e questo indirizzo. Su liliquarium un "riassunto" dello script.

Zankoku na tenshi no you ni Modifica

  • Neon Genesis Evangelion June Tokuhon: Zankoku na tenshi no these

A cura dello staff di June
1143 yen, ISBN 4-906011-25-X
236 pagine (12 a colori)
Neon Genesis Evangelion June Tokuhon: Zankokuna tenshi no these, "The Neon Genesis Evangelion June Reader" -- il sottotitolo del libro è il nome della sigla iniziale di Eva, "La tesi del crudele Angelo". L'immagine di copertina raffigura Kaworu che osserva sorridente dentro il pugno serrato [dello 01] di Shinji [...] Per oltre venti anni il magazine bimensile (naturalmente) [June] ha portato la torcia degli shonen ai ("amore" [e] "ragazzo"), la categoria [che comprende] manga incentrati su relazioni gay.
Il June Reader è riuscito a ottenere una lunga intervista di 30 pagine con Hideaki Anno (una delle più lunghe che abbia mai fatto), dando il via al libro con i suoi pensieri non solo in merito a Shinji e Kaworu, ma su importanti influenze del regista come Nausicaa e Devilman, e suoi pensieri sul genere dei manga shojo.
Anche se, a differenza di molti libri di questa sezione, lo June Reder non ha quasi nessuna scritta in inglese, [il volume] ha anche una forte componente visiva, tra cui 90 pagine di fan manga [dojinshi] shonen ai su Evangelion [...] fatti da artisti come Reku Fuyunagi (illustratore di Gundam Wing: Ground Zero, edito da Viz Media), Takamure Tamotsu (autore del manga Umi ni nita sora no iro, "Il colore del cielo simile al mare"), e la fatale rivelazione di due pagine su Gendo e Fuyutsuki (e così la gelosia ha portato ad uccidere? [?]) del membro dello staff di Eva (ha progettato gli Angeli Sachiel, Shamshel, e Zeruel) [...] Yoshitou Asari.
Carl Horn, Eight Books of Evangelion, Neon Genesis Evangelion, vol. 8, Viz Media

Berserkelion: Questo è strano. Dalla mia poca conoscenza di giapponese, il libro pare intitolarsi 残酷な天使のように, Zankoku na tenshi no you ni, "come uno spietato angelo". Sarebbe la prima strofa della sigla, non il suo titolo. Sulla copertina (link Amazon qui) c'è poi scritto 新世紀エヴァンゲリオンJUNE読本 (Shinseiki Evangerion June Dokuhon), e Carl Horn qui ha ragione.

Interviste ad Anno (parte 1) Modifica

Fonte: 庵野秀明監督インタビュー Part 1 (Anno Hideaki Kantoky Intabyuu Part 1), nel libro Zankoku na tenshi no you ni, pp. 7-22. Traduzione qui (la più recente, direttamente dal giapponese, e usata per la traduzione qui presente), e qui. Su liliquarium le scan.

[pag. 7] Hideaki Anno
Lunga Intervista - Parte Prima
Credo che l'opera che tenta di riempire quello che manca è, infatti, ciò che chiamiamo vivere[14]
Il programma televisivo che ha lasciato dietro di sé così tanto enigmi anche se è ormai concluso, Evangelion. Gendo vuole davvero bene a Shinji? Cosa sono gli Angeli? E altre simili domande sono inesauribili, ma, naturalmente, quello che noi, come June, vogliamo sapere prima di tutto è perché il rapporto tra Kaworu e Shinji si è rivelato così. Prendendo insieme il responsabile delle pubbliche relazioni, Sato[15], e colui che ha steso l'episodio 24 in di tre ore circa [?][16], il regista Anno, questa intervista compila il (confidenziale) episodio di Kaworu e Shinji e le parti in cui ci raccontano dei problemi che avevano esprimendo l'intenzione del regista.
(Dalla precedente registrazione di Shousetsu June [小説 June] dell'agosto 1996)
[Didascalia di un'immagine di Anno:] Nato nel 1960, nella prefettura di Yamaguchi. Ha attirato l'attenzione come animatore delle scene in cui il Dio guerriero si dissolve in Nausicaa della valle del Vento[17]. Nel 1984, partecipa alla fondazione della Gainax e viene incaricato di dirigere l'animazione del primo film della stessa compagnia, le Ali di Honneamise. Dopo di che, ha lavorato per la prima volta su una sceneggiatura e come regista per l[a serie] OVA di Gunbuster. Oltre ad Evangelion, tra altre serie televisive che ha diretto vi è Nadia: Il mistero della pietra azzurra. Al momento in cui scriviamo, si sta preparando per la prima volta per una lunga, opera originale con Ryū Murakami, chiamata Love & Pop.
[pag. 8] [A bordo pagina:] Non leggo cose come June
[Sato:] Abbiamo creato una collezione speciale su Eva, poi, dopo una settimana da quel numero, è uscito l'episodio 24. I cuori delle persone che hanno guardato Eva per quel numero devono essere stati catturati immediatamente (ride).
[Intervistatore:] A quel tempo, sembrava come se anche tra scrittori e mangaka stessero volando chiamate telefoniche e fax, dicendo, "arrivano a tanto per noi"? Signor regista, è stato lei a scrivere la sceneggiatura, ma come è nata la relativamente piacevole battuta [?] [rather pleasing line] di Kaworu-kun?
[Anno:] Hmm, come l'ho scritta? È venuta fuori naturalmente.
[Intervistatore:] È venuta fuori naturalmente? (ride) Che dire su qualche ricerca che lei ha fatto?
[Anno:] Non c'è n'è stata nessuna. Non leggo cose come June.
[Intervistatore:] Beh, allora, viceversa, quando lei seduce qualcuno, o quando lei viene sedotto, crede che le piacerebbe sentirsi dire una cosa del genere? Dire a qualcuno o sentirsi dire, "Il tuo animo è come il vetro" — le è mai capitata una cosa del genere?
[Anno:] No, nulla del genere.
[Intervistatore:] Lei ha detto a Newtype, "è bello fare un bagno, non credi?"
[Sato:] Hahaha!
[Anno:] Sì, credo sia una gran cosa.
[Intervistatore:] Che risposta franca (ride). Oh, quindi lei non va prima al centro della stanza, ma in bagno? [?] [Oh, do you first go not to the middle of the room, but to the bathroom?]
[Anno:] Quando si è a scuola, spesso si va nei bagni pubblici con i propri amici, giusto? Dopo la scuola, o andando nelle piscine balneari subito dopo aver nuotato in mare. I bagni pubblici sono luoghi dove gli uomini vanno per socializzare. Ma non ci tocchiamo a vicenda come strofinandosi la schiena ['?']. In breve, giochiamo insieme per poi tornare a casa. È un sentimento un po' più sano (ride)
[Intervistatore:] Eva ha un pinguino delle sorgenti termali. Anche Misato ama fare il bagno, o per meglio dire, ci si sente più a proprio agio quando si è ammollo in acqua.
[Anno:] Sì, stare nella vasca da bagno ti fa sentire come se stessi tornando da tua madre[18].
[Intervistatore:] Con un anime con quel tipo di significato, quando si va a casa stanco e si fa un bagno, naturalmente [?] [With an anime with that kind of meaning, when you go home tired and take a bath, of course…]..
[Anno:] No, credo che i bagni vadano bene (ride)
[Intervistatore:] Ed è stato sicuramente divertente quando il Monte Fuji e il logo della Nerv apparivano alternandosi[19]. Anche quando i secchi erano interamente coperti dal logo della Nerv.
[Anno:] Sì. [Il logo] era anche al contrario, vero? Comunque, ero stanco, così ho voluto giocare.
[Intervistatore:] Ho pensato che fosse piuttosto buono.
[Sato:] Dovremmo concentrarci sul bagno (ride) [We should focus on the bathing].
[Intervistatore:] Mi chiedo che tipo di persone siano quelli del personale dei bagni della Nerv. Hanno uniformi? Che cosa usano per alimentarli? (ride)
[Anno:] Di certo, usano energia nucleare (ride). Credo sia acqua calda rimasta dalle reazioni nucleari [?!]. Credo che il refrigerande secondario sarebbe adeguato, dopotutto [??] [I think that secondary coolant would be about adequate, after all].
[Intervistatore:] Nell'edizione [home] video, lei ha cambiato qualcosa?
[Anno:] Sto pensando di aggiungere alcune scene. Ho avuto la sensazione che sarebbe stato bello concentrarsi sulla storia di Shinji e Kaworu. Tuttavia, ho anche pensato che, se avessi avuto del tempo extra, avrei dovuto fare Kaworu solo con Misato. La verità è che Kaworu ha solo salutato Rei per caso e ha parlato solo con Shinji, vero? Non c'è bisogno per lui di incontrare altre persone, ma se l'unica persona con la quale non l'ho fatto incontrare è stata Misato, mi chiedo se questo sia imbarazzante [but if the only one that I haven’t made him meet up with is Misato, I kind of wonder whether that’s awkward]. Anche se non so che tipo di scena si rivelerebbe.
[Intervistatore:] Poco fa lei ha detto che quella sorta di [roba in] stile June, o dovrei dire quel tipo di produzione [?] [the sort of production] che va oltre l'amicizia, è venuta fuori naturalmente, vero?

Berserkelion: Per la traduzione, alle volte ho usato la prima traduzione inglese, a volte la seconda. Dipendeva dalla chiarezza della frase. In futuro dovrei anche confrontarlo con il testo in giapponese.

Anno e l'originalità Modifica

Fonte: Studio Voice, Studio V, ottobre 1996 (STUDIO VOICE 1996年10月号).

[Anno:] Perché non c'è nulla di davvero originale in questo mondo, eccetto la propria vita [?]. Per [la mia generazione, dopo li fallimenti politici precedenti] non c'era nulla di cui parlare, a parte quello che c'era nella 'scatola magica' (la televisione). È patetico, ma non avevamo altre opzioni. Credo che sia un inizio [?].

Berserkelion: Non ho afferrato bene il senso delle parole, né originale nè tradotte. Mi manca in effetti l'esatto contesto. Forse Anno intende dire che l'alienazione sofferta dalla sua generazione sia solo l'inizio di qualcosa di ben più alienante? Per il momento, non posso affermare niente con certezza.

1997 Modifica

Script di The End of Evangelion Modifica

Berserkelion: Stesso discorso degli script della serie; con il mio dvd Dynit del Revival, cercai di trascrivere in italiano tutto, ma mi son fermato ai primi minuti. Vd. Materiale:_Script_di_The_End_of_Evangelion.

Riassunto episodi Modifica

Fonte: Episode Guide of Evangelion in Neon Genesis Evangelion Newtype 100% Collection, Kadokawa Shoten, 1997, pp. 77-84, ISBN 4-04-852700-2. Qui per una trascrizione dal giapponese.

Primo episodio - L'Attacco dell'Angelo (Angel Attack)
Un ragazzo arriva in una certa città. Il suo nome è Shinji Ikari. Senza che gli sia stato detto niente [?] [彼は何も聞かされず], viene chiamato dal padre a Neo Tokyo-3. Quel giorno, per la prima volta dopo 15 anni, appare in Giappone un misterioso essere colossale comunemente detto "Angelo" [使徒]. Le Forze Strategiche di Autodifesa mobiliteranno un attacco collettivo, ma non sono in grado di causare grandi danni. Pertanto, le Forze delle Nazioni Unite passano il comando dell'operazione a Gendo Ikari, comandante dell'agenzia militare segreta Nerv. Gendo Ikari, il padre che ha chiamato Shinji... Con il padre nel Geofront (città sotterranea) [?] [父の持つジオフロント], Shinji mette piede nella sede della Nerv, dove si trova di fronte a un gigante [そこで巨人と対面する]. Si tratta della macchina umanoide multifunzione Evangelion! Di fronte l'incombente Apostolo (Sachiel), Gendo ordina a Shinji di pilotare l'Eva. Shinji, capendo che l'unico motivo per cui è stato chiamato è quello di fungere da "strumento" [“道具”] per far muovere il robot [?], rifiuta di salire a bordo. Tuttavia, vacilla dopo aver visto la ragazza della sua stessa età Rei Ayanami, mentre cerca di alzarsi ferita [傷を負っていながら出撃しようとする同じ歳の少女・綾波レイの姿に意を決し] [?]. Infine, [sceglie di] salire a bordo dell'Eva. Così, viene lanciata l'Unità-01 sotto la vigilanza [見守る] di Gendo e gli altri.

1999 Modifica

Newtype Filmbook' Modifica

Traduzione Panini Modifica

  • [p. 8] I nomi dei personaggi sono tutti opera del regista Anno e ne riflettono i gusti letterari. Presentiamone una parte. Prima di tutto i compagni di classe della scuola media, Toji Suzuhara e Kensuke Aida. [p. 9] Entrambi i nomi derivano dai protagonisti del romanzo di Ryu Murakami "Ai to gensoo no fashizumu" (L'amore e l'illusione del fascismo). Ma oltre questi due nel romanzo appaiono anche Tokida, Horamoto, Witts e tanti altri ancora (vol. 4, pp. 8-9)

Berserkelion: Questa parte concorda con molte fonti, come i Platinum booklets o l'Enciclopedia di Poggio. Credo gli ultimi tre nomi siano "comparse",o comunque personaggi "molto" secondari, come ad esempio l'ingegner Tokida, "un dirigente della Japan Heavy Industry Corporatioon nonché il principale responsabile dello sviluppo del Jet Alone" (Enciclopedia di Cannarsi, vol. 4, p. 23). Tutti i transcript dei volumi originali sono opera dell'utente di Wikipedia Firefox_23, a cui va un sincero e sentito ringraziamento.

  • «La definizione di "struttura d'onda blu", che contraddistingue gli Angeli, il regista l'ha mutuata dal titolo inglese diBuruu kurisumasu, Blood Type Blue, un film di fantascienza del regista Otakmoto del 1978» (vol. 4, p. 11)
  • «Al momento di filmare l'immagine all'interno del magma [nell'episodio 10] è stato usato un vetro per l'acqua per creare la classica distorsione. Sullo schermo si arriva poi ai risultati di vibrazione che vediamo; per cui è stato spesso ripetuto per le scene in mezzo all'acqua o al vapore» (vol. 4, p. 17)
  • «L'Angelo che viene trasmesso sullo schermo, come Adam che appare nel finale dell'ottavo episodio, ha una figura che ricorda un feto umano. Inoltre per la voce lamentosa del momento in cui si trasforma è stato utilizzato il pianto modificato di un bimbo» (vol. 4, p. 19)

Berserkelion: Dopotutto, Sandalphon è un "feto" (vd. Platinum booklets), quindi l'usare il piano di un bambino è adattissimo. La somiglianza con un feto umano suggerisce perfettamente poi la stessa similitudine tra DNA umano e "angelico", per così dire.

  • «Per il design di questo ottavo angelo si è preso a modello vecchi esseri viventi come l'Anomarokaris e il Trilobite» (vol. 4, p. 20)

Berserkelion: Nei già più volte citati Platinum booklets si cita un documentario della NHK sugli esseri preistorici.

  • «L'umbilical bridge, che ancora gli Eva, prende il suo nome da un termine tecnico usato dalla NASA, che definisce la parte che collega lo Space Shuttle alla piattaforma di lancio»

Berserkelion: Una somiglianza voluta con l'Umbilical cable? Non trovo molte conferme in giro per internet sull'umbilical bridge, ma sulla pagina Wikipedia sugli Space Shuttle vedo scritto: «Distacco dell'unità ombelicale intermedia dell'orbiter». In ogni caso, da veloci ricerche il termine "umbilical" risulta sicuramente frequente nel gergo spaziale.

  • «È risaputo come il regista Anno sia un appassionato di ferrovie, l'aiuto regista Tsurumaki un fan di astronomia e il chara designer Sadamoto un patito di autovetture. In questo episodio [11] le preferenze di ognuno di loro si manifestano chiaramente. A voi scoprirle» (vol. 4, p. 45)

Berserkelion: Il Check point in questione si riferisce alla scena conclusiva dell'episodio 11, nella quale Shinji, Rei e Asuka osservano insieme il cielo stellato, dunque la passione di Tsurumaki è facilmente desumibile. Mi chiedo: che la teoria sulla Tanabata corrisponda al vero?

  • «Le colonne di sale che spuntano dal mare [del polo Sud] pare abbiano un legame con Sodoma e Gomorra, le città dannate di cui si racconta nell'Antico Testamento. Il regista Anno già nel 39º episodio di Il mistero della pietra azzurra, presentò un Gargoyle che veniva trasformato in una colonna di sale» (vol. 4, p. 54)

Berserkelion: Precisamente, fu la moglie di Lot, nella Bibbia, a venir tramutata in una statua di sale, in Genesi 19, 23-26. Il riferimento religioso è attinto da una fonte in particolare (un anime, un libro, un film, un documentario)? Sull'Enciclopedia di Cannarsi è scritto: «Le colonne di sale che costellano il Polo Sud devastato dal Second Impact constano senza dubbio di un suggestivo valore simbolico, rimandando all'episodio biblico della distruzione di Sodoma e Gomorra e della trasformazione della moglie di Lot in statua di sale. A ben vedere, però, lo stesso episodio poteva considerarsi ancor più evidentemente citato nell'ultima puntata di Fushigi no Umi no Nadia, dove il crudele Gargoyle (chiamato Argo nella versione televisiva italiana) veniva tramutato proprio una statua di sale. Questa componente mistica rappresenta senza dubbio uno dei grandi punti di fascino di Evangelion, anche se il reale peso narrativo di simili citazioni non è del tutto chiaro» (vol. 6, p. 40). Può essere individuato un significato? Non profondamente escatologico, ma sicuramente c'è un senso dietro il riferimento: «Il vicecomandante della Nerv [Fuyutsuki] parla infatti di una "forse fin troppo severa punizione inflitta all'uomo a fronte dei suoi crimini", definendo quindi il Polo Sud, ove ormai nessuna creatura potrebbe sopravvivere, come "un vero Mar Morto". [...] Si ritiene generalmente che Sodoma e Gomorra sorgessero vicino all'estremità meridionale proprio del Mar Morto, noto anche alle sacre scritture con il nome di Mar Salato. Il mar Morto, con un'estensione massima di 15 × 75 chilometri, costituisce il più grande bacino lacustre della Terra, oltre a rappresentare il punto di massima depressione del pianeta. Si tratta in effetti di un ambiente del tutto proibitivo per la vita di qualsiasi specie acquatica, a causa della sua elevatissima salinità [...]. Le analogie con la visione del Polo Sud del 2015, soprattutto per come commentata da Fuyutsuki, appaiono dunque piuttosto evidenti. Come ulteriore riferimento alle sacre scritture, Gendo definisce infine il Polo Sud come "un mondo purificato dal Peccato Originale' (Cannarsi, vol. 6, pp. 28-29).
Ricapitolando, il riferimento al sale si riferisce a Sodoma e Gomorra, punite da Dio forse "troppo severamente", come gli Uomini (con il Second Impact) secondo Fuyutsuki. Le due città erano intrise di peccato, e infatti è di peccato che parla Gendo. E, infine, il Mar Morto, ove si dice sorgessero le città, è accomunato per l'appunto al Polo Sud. A riconferma poi della connesione tra Polo Sud e Mar Morto, e il collegamento con Nadia, ci pensa Sadamoto in Shizo Evangerion: «Alla fine [l'uso dei Rotoli del Mar Morto in Evangelion] è un effetto collaterale di Nadia. Nell'episodio finale [di Nadia] c'è una scena in cui Gargoyle, il cattivo, entra in contatto con la luce [della pietra azzurra?] e diventa una statua di sale. Così, nel progetto iniziale di Eva, la grande esplosione causata in Antartide [nella versione finale degli eventi] era [invece] un esplosione [verificatasi] nel Mar Morto». Questo scenario lo conferma anche il proposal, pagina 7. Non è sicuramente un riferimento messo "a caso", come molti credono: la connessione tra sale, Sodoma e Goomorra, peccato, punizione e Mar Morto (e quindi, di nuovo il sale), è tutt'altro che casuale o "senza significato".

  • «L'immagine superiore alla didascalia 9 [dell'episodio 13] è stata ritoccata con un computer Macintosh. A questo tipo di soluzioni ha partecipato Gainax Shop, interno alla stessa azienda. Anche la titolazione è un lavoro di tale sezione» (vol. 5, p. 9? [8 nell'originale])
  • «[pag. 16] Le immagini in didascalia 36 [questa e questa - ndt] mostrano una visione prospettica del centro di comando operativo della Nerv. Per disegnare queste parti la Gainax aveva realizzato dei modellini di carta di 30 cm. Tramite un'osservazione da diverse angolazioni [p. 17] si è potuta realizzare meglio la sala comandi. Con questo si è assicurato anche il futuro [?] della General Product, un'azienda legata alla Gainax, tra le cui lavorazioni vi sono il pointer di Ultraseven e delle macchine di Sanda tai Gaira» (vol. 5, pp. 16-17)
  • «[Gli Angeli] sono forme di vita che oltrepassano il concetto di organico o inorganico. Fino al sedicesimo episodio manca una coerenza di fondo fra gli Angeli: è solo il nucleo (core) a essere condiviso da tutti. Si ipotizza che questa parte possa essere alla base della forza motrice definita meccanismo Ss, però non c'è nessuna certezza. Gli Angeli sono tutti dotati di una forza speciale che si accompagna a tecniche sempre diverse. Nonostante i loro nomi non vengano rivelati fino al quattordicesimo episodio, pare che nella stesura originaria ci fosse una scena in cui Magi assegnava un nome ai singoli Angeli. Lo stesso regista Anno ha fornito lo spunto da cui partire per l'ideazione di ognuno di loro» (vol. 5, p. 80)

Berserkelion: Questa sezione, chiamata "使徒 - Angels", desta alcuni dubbi. La traduzione sembra incerta, perché si riferisce ai Magi come una sola entità, per di più personale.

  • «I nomi degli Angeli si riferiscono, in massima parte, a quelli che compaiono nella Bibbia. Ma la citazione non si limita all'utilizzo del nome; spesso le caratteristiche dell'Angelo corrispondono al suo appellativo [!]. Per esempio, non è casuale che l'ottavo Angelo, Sandalphon, richiami un feto o che Gaghiel (sono molti nella Bibbia i rimandi a questo nome) utilizzi l'acqua. Per la precisione gli Angeli sono i messaggeri di Dio e naturalmente nella Bibbia non appaiono solo dodici Angeli, ma i nomi di alcuni di loro (è il caso di Gabriele e Michele) non sono stati utilizzati perché troppo illustri» (vol. 5, p. 81)

Berserkelion: Forse la più controversa e discutibile affermazione di questi filmbook. Siamo sicuri che gli Angeli (Sachiel, Shamshel, Zaruel) compaiano nella Bibbia? Nonostante sia un affermazione riscontrabile anche nei Platinum booklets, nulla del genere è possibile: praticamente tutti gli Angeli di Evangelion appaiono in fonti extra-canoniche (Libro di Enoch, vangeli apocrifi, ecc.). Un'errore della Gainax? Possibile. Mi soffermo anche sulla frase "nella Bibbia non appaiono solo dodici Angeli": il testo credo voglia dire che, non perché in Evangelion, fino all'episodio 16, ne sono apparsi dodici, allora anche nelle fonti deve essere così. Ma la frase seguente mi lascia pensare. Credo voglia dire che "in Evangelion" non sono stati usati Angeli come Gabriele e Michele perché "troppo illustri", o almeno sarebbe l'ipotesi più ragionevole. Ma, ammesso che così fosse, in che senso "troppo illustri"?.

  • «Un'immagine molto contrastante con lo sfondo estivo. L'apparizione del dodicesimo Angelo, simile a un'ombra, risulta avere un impatto ancor più forte. Questa forma che fluttua nel cielo (in realtà solo l'ombra dell'Angelo) richiama alla mente il surrealismo» (vol. 5, p. 53)

Berserkelion: Il surrealismo inteso come cinema o come arte (pittorica magari)? O un più generico "surrealismo" come "cosa insolita e fisicamente impossibile"? A causa delle pessime scan presenti su internet del filmbook originale, non mi è possibile stabilire se anche nel testo originale venga detto così. E il commento viene dagli editori di Newtype o dalla Gainax?

  • «Shinji entra in un mondo in cui incontra il suo doppio. In realtà i due Shinji rappresentano quello che in psicanalisi è il concetto di Io e Super-Io"» (vol. 5, p. 63)

Berserkelion: Interessante. Super-Io e Io (o Ego) sono 超自我 e 自我 - come, per l'appunto, scritto nell'originale ja. Anche in tal caso, è una dichiarazione fatta dalla Gainax o una interpretazione dei curatori del filmbook? Forse questo rende più plausibile la teoria sulla seconda topica freudiana (Io, Super-Io e Es) su Evageeks?

  • «Il modello di Kaji è il capitano Foster della serie tv UFO. In realtà quest'ultimo non è che fosse un dongiovanni come Kaji, ma nell'edizione giapponese la sua immagine è stato alquanto cambiato (per esempio aveva i capelli lunghi)» (vol. 6, p. 20)

Berserkelion: Sadamoto menziona UFo come fonte d'ispirazione (in particolare, per quanto riguarda Fuyutsuki e Gendo) anche nell'artbook Der Mond. Che significa "edizione giapponese"? Una versione censurata? Delle modifiche al telefilm originale? Un remake giapponese?

  • La scena del sogno di Toji costituisce al contempo anche la scena del sogno di Shinji. In realtà il Fourth Children non può sentire il contenuto della conversazione degli altri due ragazzi. Il layout dello schermo, in controluce, contribuisce a creare una scena irreale (vol. 7, p. 10)
  • Se si guarda la figura di Toji nell'immagine in basso a sinistra, si vede chiaramente che ha perso la gamba sinistra. Questa ferita non era indicata nel copione. Pare che l'indicazione sia data dalla regia durante la realizzazione (vol. 7, p. 11)
  • «Shinji ha deciso di abbandonare l'Eva. Questa non è una delle solite rinunce viste finora (per esempio, nell'episodio 4), ma un comportamento consapevole dettato fino in fondo dalla propria volontà. Questo sta a testimoniare la sua crescita» (vol. 7, p. 13)
  • «Le immagini degli occhi dell'Angelo che brillano e, contemporaneamente, degli oggetti che esplodono implicano che c'è un raggio di luce invisibile agli occhi. Non è la prima volta che in una produzione televisiva si usa questo espediente. [22] Per la prima volta questa soluzione fu usata nel 1966 in un episodio di Ultraman. In principio erano stati applicati dei missili all'estremità delle ali di un mezzo armato che compariva nella serie, il Jet Beetle, con l'idea di farli saltare con un cavo e polvere da sparo. Ma infine si dotarono le estremità dekle ali di sfere luccicanti e, al momento in cui si illuminavano, l'lggetto (solitamente un mostro) neveniva azionato dell'esplosivo, , ricreando così la scena dell'esplosione. Eva è un'opera d'animazione, dunqu si è potuto ricorrere a numerosi stratagemmi quali fotografi reali ed effetti speciali. Chissà se il regista Anno è anche un patito di qusti ultimi, ma è indubbio che in quest'opera il loro uso ha un fascino particolare»
  • «[26] Il nome di quest'Angelo è Zeruel, e tra lo staff si sostiene che sia il più forte. All'ideazione della sua struttura di base ha collaborato anche il mangaka Too Asaryoshi. [27] "Quando mi venne chiesto di collaborare - ha rivelato Asaryoshi - mi dissero che il corpo dell'Angelo doveva apparire lento e impacciato, ma che in realtà possedeva la forza necessaria per prendersi gioco dell'Eva» (vol. 7, pp. 26-27)
  • «Su commissione del governo giapponese, Kaji prosegue lo spionaggio della Nerv. Il suo comportamento è conosciuto perfettamente da Gendo fin dall'inizio,ma qui si fa pubblicamente chiarezza sulla sua occupazione» (vol. 7, p. 29)
  • «La copertura a protezione del nucleo lascia supporre che l'Angelo fosse a conoscenza della bomba N2, l'arma usata per distruggerlo. Ma come poteva saperlo se non dovrebbe esistere nessun tipo di comunicazione tra gli Angeli?» (vol. 7, p. 33)
  • «Le rispettive posizioni di Shinji e Gendo, compresa l'inquadratura della ripresa, sino le stesse viste nel corso del 1° episodio. Se si confrontano i due personaggi, è lampante il cambiamento compiuto dal ragazzo» (vol. 7, p. 38)
  • «Probabilmente la distanza tra Geo Front e la zona delle installazioni sotterranee è come minimo più di un chilometro. Pare irragionevole la misurazione che riteneva la zona situata ad una profondità di circa 13 chilometri» (vol. 7, p. 43)
  • «Quelle cose bianche sulla testa di Shinji sono l'Interface Head Set, un tipo di terminali che consentono la connessione dei nervi A10 tra pilota d Eva. Pare sia possibile pilotare l'Eva unicamente con questi, senza indossare il Plug Suit» (vol. 7, p. 44)
  • «Il nome del 14º Angelo, Zeruel, riprende quello di un angelo citato nell'Antico Testamento. Questi era un angelo fortissimo, e il nome si addice perfettamente all'essere che compare in questo episodio, tra tutti il più potente» (vol. 7, p. 46)
  • «L'oggetto nascosto sotto la corazza dell'Eva assomiglia moltissimo al nucleo in cui si concentra la forza degli Angeli. Che questo sia esattamente il meccanismo definito S2 non viene detto esplicitamente, ma solo lasciato supporre» (vol. 7, p. 49)
  • «Il fotogramma 155 lo si è già visto nella sigla di apertura. Come simbolo, potrebbe richimare il cosiddetto spirito. Inoltre si deve prestare attenzione al battito cardiaco usato ome effetto sonoro» (vol. 7, p. 49)

Berserkelion: "Heart" in inglese significa sia "cuore", inteso in senso fisico, che "animo". Non si scordi come Anno abbia detto di essere fondamentalmente agnostico ma animista, né che "Rei" possa in giapponese significare "spirito", e non ultimo il concetto di anima (il Guf, il Third Impact ecc.) così come presentato in tutto Evangelion.

  • «Il livello di sincronia ha superato il 400%. Su quale metodi di calcolo si fonda questa cifra? Il livello di sincronia tra pilota ed Eva, per esempio, si aggira attorno al 60%. Pensando a questo, la cifra è in ogni caso decisamente esagerata» (vol. 7, p. 53)
  • «La postura che assume l'unità 01 [nel combattimento contro Zeruel] segue precisamente il copione, che suggerisce immagine di un dannato. "Dannato", nella terminologia buddista, indica "un morto che, a causa dei peccati della vita precedente, viene tormentato dalla sete e dalla fame eterne"» (vol. 7, p. 55)

Berserkelion: Un semplice riferimento estetico e visivo oppure no? Al momento non è possibile dirlo con certezza.

  • «Nella pagina seguente Ritsuko afferma che l'unità 01 si è procurata da sola il meccanismo S2. Ma questa che parte dell'Angelo sarà mai? Nessun fotogramma ce lo mostra e, come al solito, la sua vera forma resterà avvolta nel mistero» (vol. 7, p. 56)

Berserkelion: Dubito che in realtà il meccanismo S2 sia in una parte specifica dell'Angelo. Credo piuttosto sia una caratteristica "intrinseca" delle loro carni, cellule, o qualcosa del genere. Tempo fa girava l'errata informazione che l'S2 sia il nucleo rosso degli Eva e Angeli, ma in realtà tutti gli Eva, e non solo lo 01, ne hanno quasi certamente uno, pur non essendo in possesso del Super-Solenoide. Nello stesso episodio 19, il nucleo dello 01 viene scoperto prima che qusti divori Zeruel. Tuttavia lo stesso filmbook, p. 47, sembra affermarlo. Un errore dei filmbok, o dello staff stesso di Evangelion?

  • «Negli esseri umani gli ordini si trasmettono ai muscoli attraverso una specie d impulso elettrico. Poiché anche i movimenti dell'Eva sono attivati dalla corrente, pure il suo sistema periferico viene messo in moto dai medesimi impulsi» (vol. 7, p. 58)
  • «"Il risveglio e la liberazione" di cui parla Kaji potrebbero indicare sia la riattivazione dell'Eva dopo il momento black-out, sia le sue azioni ora autonome. In realtà, da quanto dice Ritsuko, dentro l'Eva sembrerebbe esserci una "lei" che ora si è ridestata» (vol. 7, p. 59)

Berserkelion: Il "lei" si riferisce quindi a Yui e non all'Eva? Del resto, nell'episodio 20 Ritsuko dà prova di sapere dell'esperimento di recupero di Yui, e nel 16 sembra sapere segreti riguardo gli Evangelion da nascondere a Rei e Shinji.

  • «Oral stage è un'espressione coniata da Freud, traducibile con fase orale. Indica il periodo in cui il bambino lecca le proprie dita, per richiamare la sensazione di piacere del momento in cui succhiava il seno materno» (vol. 8, p. 7)

Berserkelion: Vedi commenti di Anno, in cui paragona Zero di "Ai to gensou no fashizumu" ad una "personalità orale", e in cui sostiene di essere anche lui un "carattere orale-malinconico". Quest'informazione è presente anche nei Platinum Booklet e nell'Enciclopedia di Poggio. Nei filmbook originali, il Check point è a pagina 12.

  • «Il liquido in cui si amalgamano Shinji e LCL all'interno del Plug ricrea perfettamente il brodo primordiale in cui nacque la vita nella lontana preistoria. Questa scena si sovrappone a quella dell'oceano che scorre nella sigla di chiusura» (vol. 8, p. 14)

Berserkelion: Confermato anche da Misato nella stessa puntata. Le Classified Information aggiungono: «Il Secondo Angelo è il gigante bianco crocifisso nel Terminal Dogma. Diede vita a esseri come i primati e i delfini, e, come forma finale, ai Lilin -ovvero l’umanità. Inoltre, il liquido chiamato LCL è il fluido corporeo di Lilith».

  • «Questi monoliti appaiono anche nel film 2001 Odissea nello spazio. i rapporti tra spessore, altezza, larghezza sono esattamente 1:4:9. In Evangelion sono utilizzati come ipotetici corpi per i momenti in cui i membri della Seele devono comunicare» (vol. 8, p. 21)

Berserkelion: Da Kubrick Anno sembra riprendere vari elementi, specie l'utilizzo di musica classica in momenti di violenza o drammaticità (come in Air e l'episodio 24 o 22), reminiscenti di Arancia meccanica.

  • «Oltre che per ragioni psicologiche il calo del livello di sincronia di Asuka potrebbe essere legato al fatto che lei stia diventando donna. Per inciso come si evince da alcune frasi pronunciate in passato, sembra che Rei non abbia mai avuto le mestruazioni» (vol. 8, p. 41)

Berserkelion: Nel monologo di Asuka, appare la scritta tedesca "menarche", menarca, mentre nell'episodio 14, Rei dice: 血。血の匂い、血を流さない女, «Sangue. L'odore del sangue. Una donna che non versa sangue».

  • «La doppiatrice di Asuka, la piccola Yuko Miyamura, venuta a conoscenza che ch'erano dei dialoghi in tedesco, ha frequentato un corso di conversazione. i suoi sforzi vengono ripagati in questo scambio telefonico» (vol. 8, p. 43)

Berserkelion: Nei Platinum booklet si accenna al fatto che lo scambio telefonico stesso è opera di Miyamura.

  • «La traduzione letterale del titolo in inglese è "Non esistere" (Don't Be). Però in giapponese assumerebbe anche il significato di "Sarebbe stato meglio se tu non fossi nemmeno nato". In occidente sono parole che mai dei genitori direbbero ai propri figli» (vol. 8, p. 46)

Berserkelion: Confronta con il commento di Anno in Schizo Evangerion sul titolo dell'OST "Good, or Don't Be" nel capitolo "A prima vista, un 'lieto fine'", 一応のハッピーエンド.

  • «La scimmia di peluche che Asuka stringe a sé da bambina riprende il modello disegnato dalla doppiatrice Yuko Miyamura» (vol. 8, p. 52)

Berserkelion: Simile, per certi versi, a quanto detto nelle LD Liner Notes vol. 4.

  • La battuta di Gendo: "Le lancette dell'orologio non possono tornare indietro. Però, è possibile forzarle in avanti con le proprie mani" è una frase ad effetto come quella pronunciata in Top o Nerae: "Se l'acqua si potesse versare di nuovo". Sono ormai frasi convenzionali in tutte le opere di Anno (vol. 8, p. 54)
  • «In partenza il titolo di questo 23esimo episodio era La malattia che prosegue nella speranza, e oltre. Era stato naturalmente pensato in contrapposizione al 16esimo, La malattia che conduce alla morte, ma durante la produzione è mutato in Lacrime» (vol. 9, p. 8)

Berserkelion: Ora il そして (soshite, "e poi.." in Italia) nel titolo dell'episodio 16 acquista significato. L'episodio 23, in effetti, riprende la tematica del confronto con se stessi (i due Shinji in uno, e le due Rei dopo). In fondo, per Kierkegaard la disperazione nasce dal rapporto dell'Io con se stesso. Ma qual è l'esatto significato di "la malattia che prosegue nella speranza"? Forse un collegamento con l'associazione tra Rei e Kaworu e la "speranza" in End of Evangelion? Azzardato, ma suggestivo.

  • «Alle scuole superiori Ritsuko aveva i capelli dello stesso colore della madre Naoko. Però, rivedendo il 21esimo episodio, all'università li aveva tinti di biondo. Che sia a dimostrazione della voglia di fuggire dall'ingombrante figura materna?» (vol. 9, p. 24)
  • «La pluralità di vite vivibili da Rei è intuibile dal fatto che venga indicata come "Children", plurale di "Child". Dunque non è detto che non ci sia la stessa possibilità anche per Asuka o Shinji» (vol. 9, p. 28)

Berserkelion: Credevo che il termine "Children" usato volontariamente al plurale fosse un omaggio a Ideon, ma non escludo altri possibili chiavi di lettura. Tuttavia, quanto è attendibile questa affermazione? Proviene dalla Gainax o dai curatori di Newtype Magazine? Sulla prima si potrebbe anche essere d'accordo, ma la seconda parte è alquanto discutibile. Shinji e Asuka potrebbero essere clonati, con tanto di anima "trasferibile" come Rei? Non è da escludere, viste le tecnologie in possesso della Nerv, ma nuovamente, l'informazione proviene direttamente dallo staff della Gainax?

  • «Inizialmente questa scena del bagno vedeva i due [Shini e Kaworu] nuotare nudi nel fiume. Inoltre pare che si fosse pensato di far suonare Shinji il violoncello e a Kaworu il violino» (vol. 9, p. 52)

Berserkelion: Vedi interviste del '96 di Anno a June Magazine.

  • «Il significato del sottotitolo [dell'episodio 24] "L'inizio e la fine, o Bussare alla porta del Cielo". La porta del cielo è l'ingresso al mondo dei morti. Questo si rifà all'Apocalisse di Giovanni con inizio e fine che indicano nascita e morte» (vol. 9, p. 55)

Berserkelion: Ho sempre pensato che fosse un omaggio a Knockin' on Heaven's Door di Bob Dylan. Una coincidenza? Anyway, ovviamente nel Cristianesimo le anime dei morti sono "nel regno dei Cieli", ma forse il titolo è anche un riferimento al Guf, «dove sono alloggiate le anime delle future generazioni»; secondo alcuni, il Messiah non sarebbe giunto sulla Terra fino a quando «tutte le anime nella camera celeste delle anime (Guf) non fossero entrate in un corpo e nate in questo mondo» (Gabriel's Palace: Jewish Mystical Tales, p. 36). Nel libro Tree of Souls: The Mythology of Judaism c'è scritto che il Guf si trova infatti in Paradiso (p. 165 e p. 532). A darmi conferma della sua posizione è lo stesso libro: «Nel più alto dei cieli, conosciuto come Aravot. [...] Il Guf si trova vicino al Trono della Gloria, ed emana una luce abbagliante a causa delle molte anime che in esso riposano. [...] E quando l'ultima anima discenderà e il Guf sarà vuoto, il primo bambino nato senza anima, [born dead as such an infant must be] [?], annuncerà la morte del mondo e dunque è chiamato "il Segno Finale". Allora tutti i passeri staranno in silenzio, e il mondo, così come lo conosciamo, finirà, e inizierà la Fine dei Giorni» (p. 166). Insomma, come nel Second Impact quindici anni prima, la camera del Guf stava per essere aperta da Kaworu, e da questa idea magari proviene il titolo "Bussare alla porta del paradiso". Dopotutto, secondo Makoto l'Angelo sta aprendo la "Heaven's Door", entrando così nel Terminal Dogma. Inoltre, con la sua morte volontaria gli Uomini, o Lilim, rimangono in vita; dunque, forse è questa la ragione della frase "L'inizio e la fine", cioè "morte e vita". Non dimentichiamo il titolo di Death & Rebirth: Death si conclude con la morte di Kaworu, e da lì poi inizia Rebirth.
In ultimo, c'è da considerare che anche il blasone della Seele, secondo il Red Cross Book, trae l'origine dall'Apocalisse di Giovanni. Non è in The End of Evangelion che viene citato il numero 666? E, sempre nel film, non viene detto «la via della distruzione coincide con l'alba della nuova vita»? Non viene forse aperta, durante l'Apocalisse (il Third Impact) la camera del Guf? Ovviamente, anche qui non c'è un profondo significato teologico, ma un innegabile e anche interessante senso logico di fondo c'è.

  • «Nell'acqua che riflette la luce della luna si rispecchia anche Rei. L'immagine usata per questa scena finale è stata ideata e realizzata dall'aiuto regista Masayuki, usando come commento sonoro il brano pop Fly me to the Moon. Le numerose versioni della sigla di chiusura Fly me to the Moon servono ad aumentarne il valore. Al che il regista Anno ha dichiarato: "Sullo stile della sigla d'apertura di Silver kamen [La maschera d'argento]". Della sigla di chiusura esiste anche la versione monocroma con sfumature rossastre, anche se poi è stata realizzata come tutto il resto della serie» (vol. 9, p. 96)

2007 Modifica

Evangelion Chronicle Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Evangelion Chronicle/Traduzione.

Berserkelion: Per il momento, cerco di tradurre qualcosa da Evangelion Chronicle.

Anime Intersections Modifica

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Anime Intersections.

Berserkelion: Riporterei e tradurrei il libro di Dani Cavallaro (credo che l'autore sia italiano, o qualcosa del genere) sull'argomento anime. Non è una fonte primaria, anzi, certe volte cita addirittura Wikipedia (!). Credo contenga anche alcune imprecisioni, o comunque informazioni opinabili - come, del resto, tutti i lavori accademici o di terze parti. Ma è lo stesso utile, e vale la pena dargli un'occhiata.

2008Modifica

Il finale di The End of Evangelion Modifica

[p. 3] Quando nel 1995 venne trasmessa per la prima volta, la serie Neon Genesis Evangelion ottenne un'immediata e incondizionata popolarità tra gli appassionati di animazione. Tuttavia, se da una parte i capitoli conclusivi dell'anime (ovvero l'episodio XXV e XXVI, rispettivamente Un mondo che finisce e La bestia che gridò amore nel cuore del mondo) rappresentavano un acme semantico più che soddisfacente, d'altra parte si poteva contestare agli autori che dal punto di vista narrativo le due puntate risultavano di difficile comprensione e lasciavano in sospeso troppe questioni che erano state aperte nel corso della storia. Inoltre non erano state fornite sufficienti spiegazioni inerentti le impostazioni generali del lavoro, un ulteriore motivo, quest'ultimo, che spinse una folta schiera di fan a chiedere ai padri di Evangelion una conclusione cinematografica risolutiva, o perlomeno una risposta ai tanti interrogativi insoluti. La proposta venne accettata. La Versione cinematografica di Evangelion origina dalla decisione di presentare un remake degli episodi XXV e XXVI in grado di soddisfare i dubbi degli ammiratori. Poiché durante la realizzazione dell'opera filmica il contenuto è andato dilatandosi oltre il previsto, il remake delle puntate XXV e XXVI venne rassegnato nelle sale cinematografiche in due momenti diversi. Il 15 marzo 1997 esce la prima trasposizione, Evangelion: Death & Rebirth (o Versione cinematografica di Neon Genesis Evangelion: Shito Shinsei). Il lavoro si compone di due parti: la prima, Death consiste in un riassunto della serie televisiva, mentre la seconda, Rebirth, coincide con la prima metà del remake dell'episodio XXV. Il 19 luglio dello stesso anno venne presentato nei cinema The End of Evangelion, formato anch'esso da due tempi, o, come da progettazione degli autori, da due episodi: Air, ovvero l'episodio 25', e Magokoro Wo Kimi Ni, l'episodio 26'. Il 7 marzo 1998, a distanza di un anno dal primo passaggio cinematografico, in sala venne proiettato il Revival of Evangelion, formato dal film Death (True)2 (ossia la riedizione del precedente Death) e da una trasposizione riassuntiva degli episodi 25 e 26. Con il Revival gli autori erano fortemente interessanti a fornire una versione integrale e cinematografica di Neon Genesis Evangelion, nella forma definitiva più vicina e fedele a quella che fu ideata inizialmente dallo staff di produzione. Questa edizione, Neon Genesis Evangelion - The Feature Film, raccoglie Death(True)2 e gli episodi 25', 26' (rispettivamente Air Magokoro Wo Kimi ni A te il mio animo sincero), così come pensati e mostrati nel Revival of Evangelion.
Berserkelion: Nulla che non fosse già conosciuto. Ma è il curatore dell'edizione italiana a parlare, magari basandosi su testi ufficiali?

[p. 4] Nota sulla versione cinematografica - Death (True)2

Il film Evangelion: Death nasce dal montaggio di flashback e tagli effettuati sulla serie televisiva originale [...] a formare una composizione intelligente realizzata per il tanto atteso evento cinematografico. L'organizzazione [...] affidata allo sceneggiatore Akio Satsukawa, che ha lavorato sotto la diretta supervisione di Hideaki Anno. La [...] realizzata in modo tale che, seguendone l'ordine, il regista Masayuki potesse occuparsi senza difficoltà del montaggio. È stata la combinazione di vari elementi, tra cui il passaggio di scritte sovrimposta, un montaggio [...] unico capace di combinare tra loro le retrospezioni [?] e i dialoghi di episodi diversi; il fattore che ha permesso [...]. Per far sì che il lungometraggio avesse un collegamento con la successiva produzione filmica [..] sono stati scelti contenuti compresi tra il primo episodio, L'attacco dell'Angelo, e il numero 24, L'ultimo messaggero sacrificale. [...] [L'intento?] era quello di concentrare l'essenza di Eva, offrire una presentazione della storia destinata quasi unicamente [...] di intrattenere gli spettatori meno preparati con l'atmosfera avvolgente tipica di Evangelion.
Berserkelion: Sto trascrivendo quanto mi è possibile da questo video su Youtube. In futuro spero che l'autore, l'utente possa passarmi foto del booklet completo. Purtroppo, almeno per ora, il secondo testo è parziale e traballante.

2011 Modifica

Il live action Modifica

La A.D.Vision chiede alla Corte distrettuale degli Stati Uniti di "chiarire" i diritti nel contratto di opzione.

La società di produzione anime [?] [il testo dice "anime production company", ma la A.D.Vision si occupa di distribuzione di anime, non di produzione. Al massimo, è una società attiva "nella produzione e distribuzione di home video" - ndt] nordamericana A.D.Vision (ADV) ha intentato una causa contro lo studio anime giapponese Gainax questo giovedì sull'opzione del live action ["live action option" credo si riferisca all'opzione di produrlo, ma non essendo sicuro, ho lasciato così e tradotto letteralmente - ndt] dal franchise di Neon Genesis Evangelion. In particolare, la ADV chiede alla Corte distrettuale degli Stati Uniti, Distretto Meridionale del Texas, Divisione di Houston, di "chiarire alcuni diritti e obblighi" stabiliti dall'opzione ["una promessa che soddisfa i requisiti per la firma di un contratto e limita il potere del promittente di revocare l'offerta", Restatement (Second) of Contracts - ndt], e relativi obblighi.
La ADV dichiara che "la Gainax ha rifiutato di confermare l'acquisizione dei diritti d'autore e altri diritti da parte della ADV, contesta la stessa, e ha inoltre rifiutato di adempiere ai propri doveri stabiliti dal contratto".
La ADV e la Gainax firmarono un memorandum d'intesa per l'opzione di "almeno tre produzioni cinematografiche live-action, cinque programmi televisivi e tre prodotti cinematografici direct-to-video" (di seguito, un "Progetto") il 1º marzo 2003. L'opzione venne annunciata al Festival di Canness del 2003 come un progetto che coinvolgeva Gainax, Weta Workshop, e ADV. A quel tempo, il co-fondatore della ADV, John Ledford aveva dato al progetto un "calendario aggressivo". Di recente, il produttore Joseph Chou (Halo: Legends, Aplessed: Ex achina) ha dichiarato l'anno scorso che il progetto live-action era ancora "molto attivo".
LA ADV ha dichiarato di aver versato i seguenti pagamenti per la option fee [della quota di opzione, credo - ndt] e per le tasse di estensione [extension fee payments] alla Gainax:

  • 10.000.000 di dollari americani il 3 marzo 2004 (pagamento di opzione originale);
  • 2.500.000 di dollari il 10 ottobre 2004;
  • 2.500.000 l'11 novembre 2005;
  • 2.500.000 il 13 febbraio 2007;
  • 2.500.000 il 22 febbraio 2008;
  • 2.515.000 il 19 febbraio 2009

Per proteggere la proprietà dei diritti cinematografici, la ADV ha sostenuto di aver versato un'ulteriore somma di 100.000 dollari il 17 febbraio 2010, prima della scadenza del termine dell'opzione [insomma, prima che finisse la concezione dei diritti, immagino- ndt] il 28 febbraio 2010. Tuttavia, la ADV sostiene di aver chiesto alla Gainax materiali che confermassero il proprio contratto di opzione, ma lo studio ha ritardato [delayed] [l'invio? la creazione?] di quei materiali. Di conseguenza, la società ha detto di "aver perso una grande opportunità per i diritti cinematografici" [?]. La ADV ha comunicato la perdita alla Gainax. [?] [ADV gave notice of that loss to Gainax] [non ho compreso appieno le parole del testo, sorry - ndt]

La ADV ha affermato che la Gainax propose di modificare l'accordo il 15 luglio, 2010, ma la ADV respinse la proposta. Secondo il filing della ADV, "la Gainax ha rifiutato di confermare l'acquisizione dei diritti d'autore e altri diritti da parte della ADV, per Evangelion". La Gainax mandò inoltre un assegno di riscarcimento [return check] il 27 luglio 2011, del valore di 100.000 dollari.
La ADV chiede alla Corte di dichiarare la proprietà dei diritti cinematografici della ADV per il pagamento di 100.000 dollari versato il 17 febbraio 2010. La compagnia richiede inoltre di dichiarare che "la ADV è l'unico proprietario dei diritti cinematografici senza ulteriori obblighi di pagamento alla Gainax, salvo alcuni obblighi di pagamento contingenti", come indicato nel contratto originale.
In aggiunta, la società chiede alla Corte di dichiarare "la proprietà dei diritti d'autore della ADV relativi ad Evangelion (exempli gratia, i diritti cinematografici); vale a dire, in tutto l'universo in perpetuo [throughout the universe in perpetuity] [credo significhi "da ora e per sempre" - ndt], la ADV possiede e ha il diritto di produrre, distribuire e sfruttare in altro modo il Progetto (e cioè i tre film live-action, i cinque programmi televisivi, e i tre prodotti cinematografici direct-to-video) e tutte le sussidiarie, i diritti derivati e sussidiari, nonché ogni e qualunque giusto uso ad essi correlato [...] [merchandise, spin-off, ecc. - ndt] e altri progetti su di essi basati.

Berserkelion: In pratica, la Gainax ha avuto una disputa con la ADV in merito ai famosi film live-action. Dopo questa notizia, non ho trovato niente a riguardo. In pratica, il progetto è in stallo definitivo, o almeno credo. Ho preferito lasciare alcuni termini specifici - roba di economia e giurisprudenza di cui non mi intendo, fortunatamente - così, linkando ove possibile dove trovare definizioni e informazioni utili. Come al solito, i commenti tra parentesi quadre sono miei, e i punti interrogativi segnalano dubbi di traduzione.

Note Modifica

  1. Anno si riferisce al film The Ideon: Be Invoked, il secondo lungometraggio cinematografico tratto dalla serie originale di Ideon.
  2. Il testo dice: "Anno had been running on empty"; la traduzione è pertanto incerta. Takeda si riferisce forse alla depressione di Anno o magari al suo stallo artistico.
  3. cfr. questa parziale traduzione dell'artbook: «Lancia di Longino: Prima che si evolvesse l'umanità, sulla Terra sono esistite due civiltà preistoriche con tecnologie estremamente avanzate. La prima civiltà creò gli Eva, che furono la causa della loro distruzione, e la successiva creò la Lancia di Longino e riuscì a contenere gli Eva. Successivamente, come salvaguardia nel caso in cui qualcuno avesse fatto rivivere gli Eva, furono piantati [ibernati] gli Angeli per agire come dispositivi di sicurezza completamente automatizzati, per così dire.»
    La pagina è la 45, e il testo originale, in giapponese - ovviamente -, è: ロンギヌスの槍: 人類が生まれるまでに非常に高度なテクノロジーをもつ先史文明が地球上に二相存在し、最初の文明がEVAを造ってそれが原因で滅び、次の文明がロンギヌスの槍をつくってEVAを封じ込めに成功、後に何者かがEVAを復活させたときの対抗策、いわば全自動の安全装置として使徒を眠らせた。当事者間でも、すでに話が暴走しているいまとなってはどうか知りませんが、これが企画会議のとき決められた設定。
  4. Vedi i commenti di Anno sugli oni.
  5. Si riferisce forse ai Lillipuziani che cercano di imprigionare e trattenere il grande Gulliver, come gli operatori della Nerv con l'Eva?
  6. Vedi i commenti di Takeda: «Quanto Otsuki ha portato il progetto [di Evangelion] ad una certa azienda di giocattoli anonima, il ragazzo gli disse che un robot con un design del genere non avrebbe mai venduto. Disse che le gambe erano troppo magre, e poi iniziò a dare lezioni sui principi di progettazione di robot ad Otsuki. Otsuki è amareggiato tutt'oggi per l'incidente. Alla fine, [l'azienda] Sega acquisì i diritti di licenza per il merchandising..» Takeda, op. cit., p. 166.
  7. Questa frase è di John Enry Newman, ed è citata da Kaji nell'episodio 15.
  8. Probabilmente intende dire che, nel finale, Shinji e Misato, e probabilmente gli altri protagonisti, si sarebbero aperti "al mondo", avrebbero cercato di comprendersi, e avrebbero cambiato il modo di vedere il mondo - citato più volte da Anno nella dichiarazione. Questo sembra in linea con ciò che Shinji sembra fare nell'episodio finale della serie televisiva.
  9. Frase notoriamente tipica del personaggio di Shinji; il carattere autobiografico della serie Anno lo sottintende in molte interviste
  10. Il testo dice letteralmente: " I've taken on a risk: "It's just an imitation." And for now I can only write this explanation. But perhaps our "original" lies somewhere within there." La traduzione in questo frangente è traballante.
  11. Traduzione incerta. Il testo dice: "I had nothing that would prove I was a bona fide comic creator"
  12. La traduzione dovrebbe essere migliorata. Il testo dice "the connection is not really going through".
  13. Credo possa essere tradotto così 'for the field to advance'..
  14. Il testo originale, dalle scan, sembra essere: 欠落埋めよろとする作業が、僕は、生きるってことだと思います.
  15. La traduzione inglese suggerisce "PR Manager". Il testo dice, per la precisione, 広報担当, Kōhō tantō.
  16. Berserkelion: Non so se la traduzione possa considerarsi esatta. Il testo dice 弐拾四話を中心に3時間に及んだ庵野秀明. Qualcosa come "Hideaki Anno ha (e?)steso l'episodio 24 in circa 3 ore". Il testo inglese dice: "..the one who extended episode 24 to three hours long, Director Anno". Considerando che 'to extend' potrebbe significare anche 'stendere', ho tradotto così, ma non sono affatto sicuro di questa scelta..
  17. Berserkelion: Non ho (ancora) visto Nausicaa, quindi ho tradotto come potevo "dissolves".
  18. Anno si improvvisa freudiano. Il collegamento tra Rei e acqua forse non è del tutto casuale? Un testo dice così, l'altro invece proprio "It also has an image of returning to the womb, though. Inside the bath, I mean.". Ritorno al grembo freudiano?
  19. Nella scena in questione dell'episodio 24. Hakone, località nei pressi della quale dovrebbe sorgere Neo Tokyo-3, è conosciuta appunto per le sue sorgenti termali. Ad esempio, si veda l'episodio 10.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale