FANDOM


Sachiel
サキエル
Sachiel
Significato del nome Corazza di Dio
Significato Angelo dell'Acqua[1]
Numerazione 3 Angelo[NGE]
4° Angelo[RB]
Prima comparsa L'attacco dell'Angelo[NGE]
Stage 01: Angel Attack

[Manga]
Evangelion: 1.0 You Are (Not) Alone

Sachiel (サキエル, Sachiel, in ebraico זכיאל) è nella serie animata originale di Neon Genesis Evangelion, il Terzo Angelo[2], ed il primo a comparire nel 2015 d.C. dopo il Second Impact, a distanza di ben quindici anni dall'evento. Nel Rebuild of Evangelion la sua numerazione è diversa, trattandosi infatti del Quarto Angelo, benché il suo aspetto e le sue azioni possano considerarsi praticamente invariate.

Serie originale Modifica

Sachiel ha una forma assai simile a quella di un essere umano, e in aggiunta, possiede nella parte superiore del corpo un qualcosa che rassomiglia suggestivamente ad un "viso" umano. Dal centro delle sue mani emana una lancia di luce[3].
Di particolare rilievo tra le sue capacità vi è l'Absolute Terror Field. Quest'ultimo è un'abilità riscontrabile in tutti gli Angeli, ed è un muro difensivo assoluto capace di rendere inefficaci tutte le armi esistenti. Nel caso di Sachiel l'AT Field è talmente potente da respingere ogni arma che le forze armate delle Nazioni Unite utilizzano prontamente nei suoi confronti per abbatterlo, lasciandole senza altro mezzo con il quale poterlo sconfiggere. Anche il loro asso nella manica, la mina NN, si è dimostrata inefficace nei suoi riguardi.

Si può dedurre che Sachiel non avesse, quando è comparso per la prima volta, alcuna strategia d'attacco a lungo raggio; tuttavia, si è comportato in maniera singolare bloccando con il palmo della mano un missile durante il suo scontro con le armate delle Nazioni Unite, e in seguito a questo evento ha acquisito capacità belliche simili[4]. Sachiel non possedeva prima d'allora alcuna conoscenza di mezzi bellici volanti, ma attraverso l'esperienza dell'essere attaccato in tal modo, ha mutato il proprio corpo in un breve lasso di tempo. Da questo evento, emerge come gli Angeli posseggano la capacità di apprendere e di incrementare le proprie capacità.

Sachiel design

Il design di Sachiel.

In aggiunta, il terzo Angelo ha la capacità di auto-rigenerarsi: quando la sua "faccia" viene danneggiata dagli attacchi dei militari delle Nazioni Unite infatti, ne genera prontamente un'altra identica[5].

Sachiel è anche in grado di volare, seppur per brevi distanze[6]. Viene sconfitto in battaglia dall'Eva-01 in modalità berserk[7].

Rebuild of Evangelion Modifica

Sachiel Rebuild

Sachiel rigenera la sua "faccia", in Evangelion 1.01.

Nel Rebuild of Evangelion Sachiel è il quarto Angelo, ma comunque il primo Angelo ad apparire a seguito del Second Impact (esattamente come nella serie originale), e il primo avversario che Shinji, a bordo dell’Unità-01, affronta apertamente in battaglia, distruggendone l'A.T.Field[8].

Nella tradizione religiosa Modifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi Teorie e analisi: Angeli e Cabala.

Sachiel è considerato l'Arcangelo di Giove, ed è un membro del coro dei Cherubini. La setta religiosa degli Esseni lo considerava l'Angelo dell'acqua[9]. Come indica questo, nella serie è capace di operare sia su terraferma che in mare[10].

Il suo nome, "rivestimento/copertura di Dio"[11], riflette forse il suo potente AT Field, una potente "copertura" (o rivestimento) che schernisce ogni attacco convenzionale nei suoi riguardi.

Curiosità Modifica

  • La "ch" di Sachiel deve essere pronunciata come una "c" dura, e non morbida.
  • Il design di Sachiel rassomiglia molto a quello dei plugsuit dei piloti. Per approfondire, Teorie e analisi: Sachiel e i plugsuit.

Note Modifica

  1. これを読めば、エヴァが百倍楽しくなる! 新世紀エヴァンゲリオン, Ocn.ne.jp (via web.archive)
  2. Evangelion Chronicle, De Agostini Japan, n. 30, p. 20.
  3. Evangelion: 1.01 Booklet, Dynit.
  4. Riguardo la sequenza L'Angelo afferra il missile, l'Evangelion Encyclopedia aggiunge: «È una sequenza molto importante: il 3° Angelo riesce ad afferrare un grosso missile lanciatogli contro dalle Forze Aeree delle Nazioni Unite, apprendendo così l'esistenza di armi volanti a lungo raggio. Più avanti nell'episodio, dopo aver iniziato la propria rigenerazione, l'Angelo riuscirà a replicare l'efficacia di quest'arma, sviluppando la capacità di lanciare potentissimi raggi» (Gannarsi, op. cit., p. 15)
  5. «In questa scena si nota chiaramente come il 3° Angelo, danneggiato superficialmente dall'esplosione della mina N², scopra una seconda faccia a disco, facendola emergere da sotto la prima, che viene così rimpiazzata. La parte del torso dell'Angelo interessata in questa operazione appare qui non stabilizzata, con la seconda faccia a disco non ancora perfettamente emersa e posizionata, ed è inoltre possibile notare, in prossimità di alcune delle ferite dell'Angelo, quello che sembra essere un liquido organico. Con il procedere della rigenerazione, la seconda faccia verrà poi completamente scoperta ed andrà ad occupare il centro del torso, sempre mantenendo la capacità di lanciare raggi dall'elevato potere distruttivo. Come primo utilizzo di questa nuova arma, sviluppata per replicare l'efficacia del missile afferrato in una scena precedente, il 3° Angelo abbatte proprio l'elicottero delle Nazioni Unite con a bordo la telecamera che lo sta riprendendo, causando in questo modo la perdita della sua immagine dallo Schermo Principale del Centro di Comando della Nerv.» (Encyclopedia, p. 16)
  6. Le informazioni sono riportate dal booklet della Platinum Edition americana: Trascrizione qui
  7. Death & Rebirth Booklet (Special Edition), GAINAX, 1997.
  8. 4° Angelo, Dynit.it
  9. Richard Webster, Encyclopedia of Anels, p. 170
  10. Kazuhisa Fujie, Martin Foster, Neon Genesis Evangelion: The Unofficial Guide, p. 28
  11. Rosemary Guiley, The Encyclopedia of Angels, p. 316

Bibiliografia Modifica

  • Gualtiero Cannarsi, Neon Genesis Evangelion Encyclopedia, volume 0:1, Dynamic Italia.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.